EEG intracranico e mappatura del cervello umano

Questa recensione è un tentativo di evidenziare il valore delle registrazioni intracraniche umane (elettroencefalografia intracranica, iEEG) per la mappatura del cervello umano, in base alle loro caratteristiche tecniche e in base al corpus di risultati che hanno già prodotto. I vantaggi e i limiti delle registrazioni iEEG sono introdotti in dettaglio, con una stima della loro risoluzione spaziale e temporale sia per le registrazioni monopolari che bipolari. Il contributo degli studi iEEG al campo generale della mappatura del cervello umano è discusso attraverso una revisione degli effetti osservati nell’iEEG mentre i pazienti svolgono compiti cognitivi. Questi effetti vanno dalla generazione di potenziali evocati ben localizzati alla formazione di interazioni su larga scala tra strutture cerebrali distribuite, in particolare attraverso la sincronia a lungo raggio. Viene introdotto un framework per organizzare quegli studi iEEG in base al livello di complessità dei modelli spazio-temporali dell’attività neurale trovati in correlazione con la cognizione. Questa recensione sottolinea il valore di iEEG per lo studio delle interazioni su larga scala e descrive in dettaglio i pochi studi che hanno già affrontato questo punto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.