Impressionismo

Sebbene non si sia mai definito impressionista, il lavoro dell’acclamato scultore francese Auguste Rodin (18401917) raggiunge molti degli stessi obiettivi del lavoro dei pittori impressionisti: catturare un senso di tempo fugace e catturare il movimento. La scultura di Rodin è caratterizzata da un realismo robusto e da pose espressive, come esemplificato nella sua iconica scultura in marmo e bronzo, The Thinker. Ma i valori impressionisti possono essere visti nella sua controversa scultura, Monument to Balzac, che Rodin creò in sette anni, dopo una commissione della Società francese degli Uomini di Lettere nel 1891 per commemorare Honoré de Balzac, il gigante letterario francese. Questo lavoro cattura lo spirito di Balzac e la monumentalità del suo genio creativo. Come i dipinti impressionisti, assume una forma incompiuta e sottolinea la consistenza della superficie. Quando Rodin condivise un modello in gesso della scultura nel 1898, fu pesantemente criticato e la casta di bronzo e marmo finita non fu completata fino a dopo la sua morte. Nonostante le critiche iniziali, la scultura, e il corpo complessivo del lavoro di Rodin, è considerato tra gli esempi più innovativi e significativi della scultura ottocentesca, e Rodin è accreditato con prefigurazione modernismo. Pertanto, non solo il lavoro di Rodin può essere considerato impressionista, ma ha anche inaugurato una nuova era di innovazione scultorea.

La scultura impressionista di Auguste Rodin dello scrittore francese Balzac esplora i temi della creatività e del dinamismo con la sua trama ruvida e lo stile incompiuto. (Art courtesy The Art Archive / Musée Rodin Paris / Superstock.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.